Marketing e innovazione

 

Strumenti di collaborazione (web 2.0) per il Marketing

 

Autore: Paolo De Ritis


L’evoluzione della comunicazione attraverso Internet ha generato la nascita di una serie di nuovi strumenti che le aziende non si possono permettere di trascurare.
Per social network si intende un qualsiasi gruppo di persone connesse tra loro da diversi legami sociali, che vanno dalla conoscenza casuale, ai rapporti di lavoro, alla condivisione di un comune hobby o interesse generico. In pratica sono i luoghi virtuali dove gli utenti possono esprimere, più o meno liberamente, le proprie comunicazioni interpersonali, generando in questo modo opinioni che si diffondono. Già esistenti prima dell’avvento di internet sono esplosi con l’ausilio del web, rappresentando sicuramente un fenomeno senza precedenti sia da un punto di vista antropologico che da un punto di vista economico. Oggi però, grazie ai social network, la comunicazione relativa ai prodotti e servizi è ampliata da quelle che sono le esperienze di altre persone, consumatori come noi, che possono descrivere quella che è stata o è la loro esperienza. Immaginate quindi di avere di fronte un esperto di marketing che cercherà di illustrarvi tutti i vantaggi del prodotto che state acquistando dalla sua azienda e un’altra persona come voi con le vostre stesse esigenze e conoscenze che ha già acquistato quello che intendete comprare: voi a chi credereste? Questo è in pratica quello che sta accadendo negli ultimi anni grazie alla divulgazione di siti internet dedicati a determinate esperienze di acquisto piuttosto che di blog indipendenti. Questo concetto è stato ampiamente recepito dai grandi retailer via internet che, offrendo prodotti e/o servizi di più aziende, ospitano intere sezioni dedicate alle esperienze di chi ha già acquisto un determinato prodotto. Spesso questo tipo di recensione viene incentivato da sconti e o buoni sui futuri acquisti.
Ritorna in voga il vecchio passaparola per conosciuto in rete come “buzz” (brusio) e che già oggi nei mercati nord americani rappresenta un modello di business e di marketing on line a cui non ci si può sottrarre per fare brand. Infatti, “i mercati sono conversazione” come viene asserito nel Cluetrain Manifesto di Rick Levine, Christopher Locke, Doc Searls, e David Weinberger: quindi, la comunicazione delle aziende deve concentrarsi nella ricerca di dialogo mutando la sua forma e i mezzi da adottare. Si pensi solo alla possibilità che ci si prospetta di poter controllare il passaparola che si genera intorno ad un dato servizio o prodotto, poter comunicare con i proprio target e mettere in discussione il proprio modello di business. Non più solo azioni di marketing virale dunque, ma veri e propri collegamenti con il nostro pubblico che ci possono permettere di trasmettere la nostra vision ed, eventualmente, poter aggiustare la mira su quello che esattamente i nostri clienti cercano nei nostri prodotti e servizi. Le distanze tra produttore e consumatore diminuiscono e di fronte ad un target sempre più informato, critico ed esigente, si può trovare la strada per inserire il proprio cliente nella catena di produzione e far crescere il proprio marchio. In pratica bisogna sempre ricordare, da un punto di vista aziendale, di essere delle persone comuni che offrono un prodotto o una soluzione ad altre persone comuni. Questo implica adottare una comunicazione facilmente comprensibile, sia nelle descrizioni dei propri prodotti e servizi, sia sull’impostazione del proprio sito aziendale curando il più possibile quello che è l’usabilità; essere sempre diretti e pronti a confrontarsi direttamente con il proprio target, sfruttando tutti i canali comunicativi a disposizione.

 

Paolo De Ritis. Consultant Management di consultant in area marketing vendite e business technologies. Con significativa esperienza aziendale in ambito Marketing e Commerciale anche in differenti aziende di Information Technology Italiane ed Internazionali. Formatore in area Sales e Marketing e Consulente in Marketing dei Media Digitali.

 
Webinar     Webinar



Clicca  Guarda il Webinar


Approfondimenti -
Libro di riferimento

copertina libro

Benessere e cambiamento in azienda
Argomenti trattati in questo volume:
(1) Marketing come spinta all'innovazione
(2) Marchio o non marchio?
(3) Il marketing della fiducia
(4) Passi e percorsi di innovazione
(5) Marketing technology
(6) Strumenti per il marketing strategico
(7) Idee di marketing integrato per la vendita


Prefazione di Giorgio D'Amore (Presidente Giovani Imprenditori Assolombarda).

  recensione


Corsi interaziendali