Facilitare nelle Organizzazioni: Master di certificazione  

Facilitare nelle Organizzazioni: 

     Master di certificazione     

Coinvolgere persone, disegnare e guidare il processo 

 

 Edizione 2018 (quarta edizione):

9-10-11 Febbraio / 16-17-18 Marzo / 6-7-8 Aprile / 11-12-13 Maggio / 22-23-24 Giugno / 14-16 Settembre 

29-30 Settembre:valutazione finale

 

Come sviluppare competenze e metodologie per innovare, generare consenso e “senso” condiviso, rispetto ad obiettivi e progetti specifici e altamente sfidanti?

Il Master in Facilitazione, unico in Italia nella prospettiva organizzativa ed aziendale, permette di apprendere e sperimentare alcune delle metodiche più utilizzate in ambito internazionale e quindi di andare oltre le skill e le competenze di formatore, superandone il paradigma.
Con la facilitazione il focus, infatti, si sposta sui processi che vengono messi al centro, guidati in modo nuovo, generativo e altamente partecipativo. Il ruolo del facilitatore diventa quindi quello di “wave rider”, di leader indiretto, di regista delle dinamiche di apprendimento, delle dinamiche relazionali ed emozionali, alla guida di team e gruppi destinati ad alte prestazioni.

 

Obiettivo operativo

Il Master si prefigge l’obiettivo di trasferire le metodologie facilitative più efficaci, tra cui Group Facilitation Methods, World Cafè, Pro Action Cafè, Problem Solving Creativo, Mappe Mantali, Teoria U, Open Space, Appreciative Inquiry.

Tutti i moduli del percorso sono strutturati al fine di far apprendere e sperimentare questi strumenti e di acquisire le competenze richieste al facilitatore dall’IAF ( International Association of Facilitators). Il percorso è stato valutato da una commissione IAF ed è ancora in fase di revisione e di nuova rivalutazione.

La struttura concettuale del Master pone anche l’accento sulla Facilitazione intesa anche come aspetto fondamentale dell’Intelligenza Emotiva del leader, il cui compito è sempre più quello di focalizzarsi sull’utilizzo efficace del potenziale, delle competenze e delle capacità generative di team e gruppi di progetto.

I docenti sono facilitatori certificati ed associati IAF ed esperti certificati in diversi strumenti e tecniche di facilitazione.

Il percorso prepara anche a sostenere l’esame di certificazione internazionale secondo gli standard IAF.

 

Programma:

Modulo 1: tre giornate (due giornate di facilitazione didattica ed una giornata di project work e laboratorio individuale): 9-10-11 Febbraio

Le competenze del facilitatore: dalla teoria alla pratica

  • L’arte dell’invito e della facilitazione
  • Principi di progettazione partecipata
  • Le forze che impattano la produttività di un gruppo ed il ruolo del facilitatore
  • Chi è il facilitatore e come lo disegnamo
  • Le competenze di facilitazione secondo gli standard IAF
  • Le 6 competenze chiave del Facilitatore
  • Il ciclo dell’apprendimento facilitato
  • L’ascolto attivo ed il processo di facilitazione
  • Costruzione di un processo di brainstorming facilitato
  • Introduzione e pratica al Group Facilitation Methods (GFM) e alla Tecnologia della Partecipazione (ToP)
  • Domande per focalizzare il processo ed il consenso
  • Conversazione focalizzata (Focused Conversation): guidare e stimolare il gruppo verso il consenso e gli obiettivi desiderati
  • Priorità ed Action Planning
  • Strumenti esperienziali per la facilitazione: disegnare le fasi del processo
  • Anatomia del processo facilitativo
  • Domande di facilitazione e domande di consulenza: come iniziare un progetto di facilitazione
  • Favorire un agenda facilitata
  • Facilitare il consenso
  • Graphic recording e Visual Thinking
  • Iniziare a disegnare, disegnare e disegnare
  • Creazione e supporti grafici di un ambiente partecipativo

 

—–

Modulo 2: tre giornate (due giornate di facilitazione didattica ed una giornata di project work e laboratorio individuale): 16-17-18 Marzo

Facilitare il cambiamento aprendo, definendo, creando e muovendo la forma degli spazi

  • WorldCafè, strategie e modalità operative
  • Pro Action Cafè
  • Il “Circle” e l”art of hosting” come metodologia e pratica facilitativa
  • I PassaParola esperienziali e la mediazione all’interno dell’aula
  • Strumenti esperienziali per la facilitazione: disegnare le fasi di Debriefing
  • Disegnare lo spazio e facilitare l’ambiente
  • Tecniche e modalità di dare “valore” alle conversazioni di gruppo
  • Definire e disegnare lo Spazio Aperto.
  • I principi operativi di un Open Space
  • Chek list organizzativa per un Open Space e sua guida all’uso
  • Facilitare la reportistica
  • Principi sistemici di cambiamento positivo e di costruzione della realtà: come utilizzarli in contesti di facilitazione
  • Il processo di Appreciative Inquiry

—–

Modulo 3: tre giornate (due giornate di facilitazione didattica ed una giornata di project work e laboratorio individuale): 6-7-8 Aprile

Evocare la creatività del gruppo e la facilitazione dei gruppi allargati 

Le Competenze su cui lavoreremo

  • Evocare la creatività nel gruppo
  • Guida del gruppo con chiari metodi e processi
  • Un modello cognitivo per la Creatività
    • Consapevolezza e Strategia di Pensiero: modelli applicativi
    • CNM: Associazioni e Connessioni – pensiero Lineare, Laterale
    • Creatività individuale e di gruppo
  • Brainstorming
    • Favorire il pensiero generativo – produrre idee
    • Regole e Modalità: il ruolo del Facilitatore
    • Tecniche e Strumenti di Facilitazione
      • Vincoli – stimolazione e ri-focalizzazione
      • Domande: SCAMPER
      • Provocazioni
  • Le Mappe Mentali – Metafore del Pensiero Radiante
    • Le basi del Mind Mapping:
      • Metodi, leggi, ostacoli e modi per superarli
      • Praticare il Mind Mapping
      • Mind Mapping nell’era digitale – live group mapping
  • Facilitare con le Mappe Mentali
  • Immagini per semplificare e rappresentare concetti complessi
  • Visual Management – approcci e standard visuali

—–

Modulo 4: 3 giornate (due giornate di facilitazione didattica ed una giornata di project work e laboratorio individuale) 11-12-13 Maggio

Facilitare i Team lo sviluppo delle competenze per i progetti e l’innovazione

  • Facilitare l’Innovazione: Approcci Visuali: Il Business Model Canvas®
    • Cos’è un Modello di Business
    • Descrivere, comprendere e innovare:
      • Mappa dell’Empatia
      • I Canvas Business Model & Value Proposition Design
    • Applicabilità ed estensioni
  • Oltre le due dimensioni: un approccio Costruzionista
    • Costruire nel mondo e nella mente
    • Pensare con le mani
    • La facilitazione con i mattoncini LEGO®: LEGO® SERIOUS PLAY®

—–

Modulo 5:  Facilitare l’ascolto e la leadership emergente   attraverso la Teoria U  (tre giornate di facilitazione didattica ed una giornata di project work e laboratorio individuale) 22-23-24 Giugno

  • La Theory U per rispondere al cambiamento e all’innovazione
  • Le tecniche di facilitazione all’interno della Theory U
  • Il modello della Theory e l’utilizzo per il cambiamento
  • Prototipare attraverso la Theory U: passi operativi per facilitare l’innovazione ed il cambiamento personale ed organizzativo
  • Facilitare l’innovazione
  • Gli strumenti esperienziali METALOG® a supporto della facilitazione e della Teoria U

—–

Modulo 6:  Facilitare la leadershi partecipativa e promuovere l’Agilità ed il Design Thinking   (tre giornate di facilitazione didattica ed una giornata di project work e laboratorio individuale) 14-15-16 Settembre

  • Host/Servant Leadership – approcci concreti di leadership per la gestione ed il cambiamento
  • Design thinking e Theory U
  • Modelli e domande nel Design thinking
  • Introduzione all’Agilità
  • Elementi  e strumenti per migliorare un team di settimana in settimana e giorno dopo giorno
  • Introduzione alla Leadership collaborativa digitale
  • Il modo migliore per fare un brainstorming on line, discutere e decidere
  • GDSS Group Decision Support Systems
  • Come disegnare e gestire una facilitazione Online

 


Valutazione finale: dal 29 al 30 a Settembre a seconda del numero di partecipanti

  • Facilitazione in aula di un tema/situazione che verrà assegnato/a dal secondo modulo (con presentazione di una serie di elaborati che seguiranno le linee guida necessarie alla certificazione IAF)
  • Valutazione individuale e di gruppo
  • Sono previste esercitazioni individuali e di gruppo

Iscrizione al percorso del Master primo semestre

Termine iscrizioni al master : 2 febbraio 2018

 

Prezzo : Euro 3.999 + IVA, con incluso un libro (anche informato ebook) della nostra collana dedicata ai temi presentati, +  e materiale didattico in formato digitale.

 

Speciale Early Bid :

Euro 3.499 + IVA per iscrizioni entro il 9 gennaio 2017

 

Convenzioni riservate

 

Per convenzioni riservate ad associazioni contattare la segreteria didattica.

Corso accreditato Assocounseling codice riconoscimento: CERT-0039-2011 e prevede il riconoscimento di 56 crediti formativi

 

Facilitatori principali nel master: Gian Carlo Manzoni e Marco Ossani

 

 

Per maggiori informazioni e/o agevolazioni scrivere a segreteria.didattica@econsultant.it

Scarica scheda di iscrizione