Collaborazione trasformativa 

 

Collaborazione trasformativa

Portiamo in azienda l’approccio della Theory U di C.Otto Scharmer, che prende, o meglio, riprende le impostazioni di P.Senge sul concetto di PRESENZA, personale ed organizzativa, soprattutto riguardo progetti di cambiamento di lungo periodo.

La Teoria U è sostanzialmente un processo di intelligenza collettiva, collaborazione trasformativa, sviluppo di una co-leadership basato su vari momenti come quello dell’OSSERVAZIONE, del RITIRO , PRESENZA E  DELLA PROTOTIPAZIONE OPERATIVA di ciò che viene pensato e definito.

E’ la struttura dell’attenzione che focalizza e genera il cambiamento creativo ed operativo, e tutte le sue dinamiche.

Il nostro intervento di analisi consiste nella mappatura dei processi e delle fasi critiche dei processi stessi, rilevando la PRESENZA o meno delle persone coinvolte, ovvero:

  • in che cosa consistono i processi critici e come renderli collaborativi
  • in quale modo le singole fasi e sottofasi compongono il processo e sono da esso sviluppate e come possono contribuire ad un intelligenza collettiva
  • con quali eccezioni operative vengono eseguite e come possono essere trasformati da un azione di co-leadership
  • in che cosa consistono le azioni individuali sotto il profilo quantitativo e qualitativo e come possiamo favorire dinamiche collaborative
  • in quale modo le azioni individuali sono composte da una serie di compiti coordinati al fine di fornire un servizio
  • con quali modalità operative viene eseguito il compito
  • se esiste una OPEN MIND, un OPEN HEART, una OPEN WILL delle singole persone (ossia mente, cuore, volontà aperta al cambiamento)

Utilizziamo il concetto di “Allineamento Organizzativo” come quadro di riferimento. Questo concetto suggerisce che per realizzare risultati eccellenti occorre essere efficaci ed efficienti nel soddisfare le esigenze dei clienti presenti nel mercato in cui si sceglie di operare.

L’analisi misura il livello di allineamento fra l’organizzazione e i suoi clienti, fra i risultati operativi e i valori dell’azienda, e fra i dipendenti e gli obiettivi dell’organizzazione..

Il nostro intervento specifico prevede:

  • Analisi delle sinergie, del clima e della motivazione aziendale
  • L’analisi degli elementi per la riprogettazione dei processi
  • Il ridisegno dei processi chiave
  • La valutazione dell’ambiente organizzativo in termini culturali, attitudinali e comportamentali
  • L’individuazione delle proposte più opportune
  • La gestione ed il miglioramento dei processi
  • La pianificazione degli interventi organizzativi, sincronizzando gli obiettivi con i valori
  • La sintonizzazione con il gruppo e le sinergie con le risorse già presenti
  • La previsione di un sistema di reporting e di misurazione dei KPI
  • La pianificazione di interventi migliorativi ed evolutivi
  • La gestione dei team e delle persone
  • Lo sviluppo della leadership per strutturarsi per la creatività e l’innovazione
  • Il miglioramento della comunicazione interna ed esterna
  • Osservazioni operative sulle riorganizzazioni aziendali
  • Analisi di Benessere Produttivo e di Presenza Aziendale

La nostra analisi dei processi prevede una prospettiva interfunzionale e multiculturale, ottimizzando la governance dell’intero business, utilizzando l’IT, anche personalizzato, come elemento integratore e di controllo con logiche interfunzionali e progettando sistemi di misurazione della performance.

Le metodologie utilizzate sono diverse ed integrate, ma soprattutto di facilitazione operativa.

Fra le metodiche più utilizzate riportiamo le seguenti:

  • Appreciative Inquiry (La condivisione di piccole storie di successo ed aneddoti positive permette di investigare COSA  e COME determinati fattori permettono di lavorare bene ed in modo efficace)
  • Open Space Technology (OST: una tecnologia per facilitare l’Auto organizzazione e la responsabilità individuale per il cambiamento e l’evoluzione)
  • World Cafè (Creazione del laboratorio del dialogo significativo,”the right questions for the right setting”)
  • Visual Facilitating & Graphic Recording (Utilizzo di nuovi formati per la visualizzazione delle informazioni in modo che l’attenzione del cervello sia sempre stimolata)
  • Storytelling  (Scelta della giusta storia, “creating a new attitude, vision or focus”)
  • Project Management (Project Initiation, Project Planning, Project Execution, Project Control, Project Completion)
  • Presence Based Coaching
Master-Facilitazione

Facilitare nelle Organizzazioni: Percorso Master

Iscriviti subito con la promozione Early Bird.