Facilitazione e Partecipazione


Facilitare, facilitando la partecipazione nei gruppi di lavoro


Facilitare "nuove piste"...

 

Le aziende stanno apprendendo a dirigere meglio le proprie riunioni, a coinvolgere le persone in nuove forme di facilitazione, di problem-solving creativo, di pianificazione e di progettazione partecipata.

Si ricercano processi capaci di coinvolgere, motivare e muovere le persone e i team in modo da aumentare la produttività grazie ad una maggiore condivisione e partecipazione delle idee: è un nuovo approccio al cambiamento.

Questo approccio al cambiamento, sia personale sia organizzativo, è basato sull'assunzione che le domande e i processi facilitativi siano condotti rafforzando le forze, i successi, i valori, le speranze e i sogni che sono per loro natura trasformativi e fautori di cambiamenti positivi.

In una nuova logica trasformazionale si cercano nuovi team di progetto che si muovono e seguono logiche partecipative e di facilitazione.


Sono diverse le metodologie di facilitazione utilizzate::


- la metodologia di facilitazione GOPP (GOAL ORIENTED PROJECT PLANNING), una metodologia aperta e strutturata di tecniche di facilitazione, rispetto a progetti ed iniziative complesse, nata in Germania dal lavoro di L. Zilts e dei suoi collaboratori, quindi ridefinita ed approfondita da diversi facilitatori indipendenti nel corso degli anni


- l'Open Space Technology, che permette di coinvolgere gruppi numerosi abituando i facilitatori, i leader, i manager del cambiamento, tutti coloro che guidano un gruppo a lasciarsi sorprendere da quello che accade nello spazio e nel tempo di un gruppo


- la metodologia di facilitazione EASW® (European Awareness Scenario Workshop) nata in Danimarca, con l'obiettivo di promuovere nei centri urbani il passaggio a stili di vita e a modelli organizzativi caratterizzati da un maggiore equilibrio nell'uso delle risorse naturali


- la metodologia ToP® (Technology of Partecipation), che si divide principalmente in due fasi di partecipazione: la focalizzazione ed il consenso. Tale metodologia favorisce non solo l'apprendimento ("Imparare ad imparare"), ma la consapevolezza dell'esistenza di correlazioni significative fra tutti gli elementi portati nelle discussioni. Infine, stimola il consenso del gruppo in ogni momento aprendo piani di azione operativi


Altre tecniche di conduzione dei gruppi di lavoro sono poi presenti e diffuse: ogni metodica ha come obiettivo una migliore conduzione dei gruppi di lavoro e delle riunioni in azienda.


In questo senso occorrono anche competenze trasversali di facilitazione, come il Counseling, il Project Management, il Problem Solving ed il Decision Making, il tutto però in un contesto che favorisce il dialogo ed il cambiamento.


Di particolare importanza sono i percorsi di facilitazione condotti nell'ambito del ''Process Improvement'' e nella costruzione del team dedicato al ''Marketing e Innovazione'': attraverso un approccio di progetto a più fasi si possono individuare quei segnali e/o vettori importanti per le dinamiche di mercato rispetto a diversi scenari.


I nostri corsi integrano queste competenze di facilitazione in un contesto aziendale e sono certificati dalla nostra professionalità certificata IAF (Associazione Internazionale dei Facilitatori), tramite i suoi CFP (Certified Professional Facilitators) e dalla Sico (Società Italiana di Counseling).

IAF -   Associazione            Internazionale dei Facilitatori

Corsi dedicati alla facilitazione e alla conduzione dei gruppi di lavoro.


Articoli sulla facilitazione, tratti da ''Benessere e cambiamento in azienda', ''Sviluppo e gestione della qualità, ''Il manager del cambiamento'', ''Marketing ed innovazione'' Ed.FAG.


Il libro ''Il manager del cambiamento'' contiene inoltre una postfazione di J.M.Campbell (European Representative International Association of Facilitators).


Per saperne di più, visita: www.facilitando.it

 

Quali sono i benefit di un approccio facilitativo?


consultant® promuove la facilitazione


IAF WORLD


IAF Europe


Per maggiori informazioni contatta consultant srl - Via Zanella 57, 20133 Milano
Tel 02 46712512 - Fax 02 48013233 - email: info@e-consultant.it
 


  WEBINAR - I seminari online di -Consultant ©